× Scopri il bio Prodotti e produttori Salute & ricette Punti vendita Volantino Franchising Carta fedeltà Contatti
Mangiare Stagionalmente

Cambiando le stagioni, cambia anche la frutta e le verdure che crescono intorno a noi. Primavera, estate, autunno e inverno offrono un'ampia varietà di prodotti stagionali. Tuttavia, alcuni alimenti fuori stagione sono a nostra disposizione tutto l'anno. Ma solo perché possiamo acquistare un ananas in inverno, non significa che la dobbiamo mangiare. Quel frutto, infatti, non solo è stato raccolto molto tempo prima della sua naturale maturazione, cosa che lo priva di alcuni fondamentali elementi nutrivi, ma con molta probabilità è stato trattato in un modo o nell'altro per giungere rapidamente a maturazione e conservare una apparente freschezza durante il lungo viaggio dal luogo di raccolta fino ai nostri mercati.
Mangiare cibo stagionale, idealmente locale o regionale, è importante quanto mangiare cibo biologico. È stato scientificamente provato che mangiare rispettando il ciclo naturale di ogni prodotto della terra è più vantaggioso per la nostra salute e il nostro benessere. Ormai, infatti, sono in tanti a sapere che i prodotti della terra che portino a conclusione il processo di maturazione abbiano maggiori capacità nutritive. Non solo ha un sapore migliore, ma ha anche un contenuto molto più elevato di vitamine, minerali e antiossidanti.
Inoltre, il contenuto nutrizionale e le sensazioni confortanti che i cibi stagionali forniscono, spesso si armonizzano con le nostre esigenze stagionali. Ad esempio, il beta carotene nel pigmento arancione della zucca e della carota aiuterà a rafforzare il nostro sistema immunitario così come gli olii puri di noci ci forniscono le "buone" calorie di cui abbiamo bisogno quando la temperatura scende nei mesi più freddi dell'anno. Non siamo comunque abituati ad associare il piacere di gustare una fetta di dolce anguria o un rinfrescante cetriolo con l’idea di placare l’arsura del nostro palato in una calda giornata estiva? E in una fredda giornata d’inverno come non associare il nostro desiderio di calore con l’idea di una buona zuppa di fragranti verdure?
Preferisco la cucina di casa perché ci offre tra l’altro la possibilità di controllare gli ingredienti presenti in ogni pietanza. L’esperienza accumulata nel tempo mi consente inoltre di dire che la dieta più sana e piacevole è quella più varia e, curiosamente, più ricca di colori. I prodotti stagionali consentono di raggiungere tale risultato. Ma non solo. Oltre ad essere più nutrienti, i prodotti stagionali spesso ti fanno anche risparmiare non essendo gravati da costi aggiuntivi legati al loro trasporto.
Se non stai già cucinando di stagione, perché non iniziare a farlo adesso sperimentando nuove ricette o modificare alcune delle tue preferite grazie al recupero di ingredienti stagionali? Il palato non potrà che beneficiarne, come del resto l'ambiente e l’agricoltore che ha coltivato quei prodotti a due passi da casa tua.

Verdura e frutta per l´inverno:

Patate, carote, cipolle, spinacio, cipolle primaverili, aglio, carciofi, barbabietole, broccoli, germogli di Bruxelles, cavolfiore, radici di sedano, sedano, finocchio, fagiolini, cavolo riccio, cavolo, porri, zucche, radicchio, patate americana/patata dolce, puntarelle, bietola.

Pere, melograni, avocado, mele, arance, pompelmi, mandarini, clementine, cachi, limone, castagne

Suggerimento: per la preparazione dei piatti d´inverno, provare a utilizzare spezie e condimenti riscaldanti come pepe, zenzero, cannella, semi di senape, chiodi di garofano, cardamomo e pepe cayenne

Insalata invernale con avocado, melograno e dressing tahini

Ingredienti per l´insalata (per 4 persone):

  • 200 g quinoa
  • 250 g patate dolci, pelate e ridotte a cubetti
  • 250 g di zucca butternut pelate, ridotte a cubetti
  • 250 g broccoli, solo il fiore, ridotti a cubetti
  • 60 g di ruchetta
  • 8 cipolle primaverili, affettate fine
  • 2 grossi avocado, maturi
  • 30 g pinoli
  • 50 g semi freschi di melograno
  • 30 g di uvetta oppure di mirtilli secchi
  • Sale Kosher
  • Olio di olive o di semi di rapa

Ingredienti per il condimento:

  • 4 cucchiai di tahini
  • 6 cucchiaini di succo di limone fresco
  • 2 cucchiai di sciroppo di acero (o miele chiaro)
  • Sale Kosher

Riscaldare il forno a 200℃ e rivestire una teglia con carta da forno. Mischiare le patate dolci ed i cubetti di zucca con 4 cucchiaini di olio e aggiustare di sale e pepe.
In un altro contenitore, mescolare i broccoli con 2 cucchiaini di olio ed aggiustare di sale e pepe. Distribuire le patate dolci ed i cubetti di zucca sulla teglia e mettere in forno per 20 minuti, dopodiché mescolarli con un cucchiaio, raggrupparli in fondo alla teglia ed aggiungere i broccoli. Continuare la cottura di tutti i vegetali per 10 minuti.
Nel frattempo preparare la quinoa. Sciacquarla bene sotto acqua corrente. Portare ad ebollizione 400 ml di acqua salata ed aggiungere la quinoa. Ridurre il calore. Incoperchiare e lasciare sobbollire fino a quando la quinoa avrà assorbito l´acqua, circa 15 minuti.
Con una forchetta, mescolare per separare i grani.

Per preparare il dressing, combinare il tahini, il succo di limone e lo sciroppo d´acero e aggiustare di sale. Tostare i pinoli in una padella senza olio.

Combinare le verdure sfornate calde, la quinoa, la ruchetta, le cipolle primaverili, i pinoli, il melograno e l´uvetta con due cucchiai di olio. Aggiungere il dressing, aggiustare di sale e pepe e dividere l´insalata in quattro porzioni. Servire con mezzo avocado adagiato sull´insalata.