Cos’è l’agricoltura biologica?

L'agricoltura biologica è regolata e certificata in Italia da 14 enti che a loro volta possono svolgere l'attività di certificazione essendo stati legittimati dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

I Produttori Certificati, in quanto tali, sono obbligati a rispettare un protocollo di qualità che prevede tra l'altro di non utilizzare OGM (Organismi Geneticamente Modificati) , di tutelare l'ambiente e preservare il paesaggio.

Chi certifica i nostri prodotti

Gli organismi di controllo autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) sono enti di certificazione che verificano il pieno rispetto dei regolamenti da parte delle aziende biologiche le quali, passate le opportune verifiche, possono apporre sui propri prodotti l'etichetta dell'ente che le ha certificate accompagnata da quella riportante il simbolo europeo del biologico che consiste in una foglia stilizzata.

Tutti gli enti di certificazione, per essere autorizzati dal Mipaaf, devono rispettare il principio di terzietà, non intrattenendo altri rapporti commerciali o di consulenza con le aziende certificate.

Venire incontro al Produttore

Coltivare alimenti bio ha costi superiori rispetto alla produzione tradizionale perché i fornitori si impegnano a tutelare la biodiversità evitando l'utilizzo di sostanze che possano accrescere i volumi prodotti a scapito della qualità e del suolo.

Almaverde Bio Market si pone come obiettivo quello di lavorare a stretto contatto con i produttori per garantire al consumatore convenienza in relazione ai diversi periodi dell'anno ed alla corretta ottimizzazione della filiera agricolotore-consumatore.

Il bio è l'alimentazione di domani

Nella vita di tutti i giorni il cibo ha un ruolo molto specifico, soddisfare i bisogni nutritivi del corpo. A questo proposito, mangiando bio, si evita di ingerire sostanze che non solo non siddisfano lo scopo primario dell'alimentazione ma a lungo andare possono avere un effetto dannoso sulle persone e sul territorio.

Biologico significa varietà

Tra i primi dubbi da dissipare riguardo all’universo del biologico, c’è sicuramente quello che tende a far coincidere l’alimentazione bio con una serie limitata di prodotti. È vero il contrario: i prodotti biologici compongono infatti un paniere decisamente variegato di alimenti che vanno dalla frutta e verdura, alla carne al pesce, dalle conserve ai latticini e tanti altri prodotti.

Alimentazione e benessere

Scegliere di nutrirsi con prodotti provenienti da agricoltura biologica significa percorrere la strada del benessere alimentare, in armonia con i tempi e le risorse che sono in natura. I prodotti biologici, coltivati con il solo utilizzo di sostanze naturali, sono il frutto di un'agricoltura sostenibile e rigidamente controllata: il risultato è un'alimentazione che diventa stile di vita, scelta consapevole che viene portata avanti ogni giorno Il legame tra alimenti e qualità della vita è un concetto che si è radicato nella nostra cultura a partire dal XIX secolo, periodo in cui il filosofo Ludwig Feuerbach scrisse “Il mistero del sacrificio o l'uomo è ciò che mangia”. Alla base di queste opere c’è una concezione dell’uomo sempre più attuale: quella che prevede un legame intrinseco tra psiche e corpo.

Da quanto tempo si mangia biologico?

L'agricoltura biologica arriva in Europa negli anni '50, dopo la Seconda Guerra Mondiale. Antesignani di questa tipologia di coltivazione furono Rudolf Steiner e l'inglese Albert Howard, fondatore di una scuola di coltivazione biologica in terra indiana. Da allora, grazie anche a una crescente consapevolezza sugli effetti dell'alimentazione sulla qualità della vita, i metodi e la diffusione dell’agricoltura biologica hanno conosciuto una crescita continua.